News - Petzl CORRERE DI MATTINA TRA I CACTUS - Petzl Italia
Cerca
Community News CORRERE DI MATTINA TRA I CACTUS

CORRERE DI MATTINA TRA I CACTUS

Leann vive vicino a Phoenix, nel mezzo del deserto dell’Arizona. Là, in estate, le temperature possono raggiungere i 40°C. Il fresco della notte è perciò assai più favorevole alla pratica della sua attività sportiva preferita: la corsa. Così, lampada frontale sulla testa, Leann si lancia verso i rilievi e i cactus prima che faccia giorno.

29 Aprile 2020

Gara notturna

© 2019 - PETZL Distribution -  Arnaud CHILDERIC

Correre con la propria sorella gemella

Sono le 4:45 del mattino, e la sveglia di Leann ha appena suonato: sta per cominciare una giornata intensa. Alle 5:30 del mattino, le due sorelle si incontrano sulle montagne punteggiate di cactus per un’ora di trail running. Il programma prevede 12 km di corsa e 100 m di dislivello da coprire nella notte. Quando sorge il sole sono le 6:30 del mattino, e la corsa è quasi finita. È il momento di tornare a casa per la colazione in famiglia e portare i bambini a scuola prima di andare al lavoro.

© 2019 - PETZL Distribution -  Arnaud CHILDERIC

Leann è abituata a correre così

Leann ama correre di primo mattino. Dopo un’ora di esercizio fisico, si sente in forma per l’intera giornata. Madre di due figli, ha una vita piena ma si è organizzata in modo da poter svolgere la sua vita familiare e il suo lavoro, e applicare la sua passione per la corsa. In estate, le temperature possono raggiungere i 40°C, perciò Leann approfitta del fresco della notte per praticare la sua attività sportiva. Per allenarsi, comincia le sue giornate molto presto. Tre volte la settimana incontra Debbie, sua sorella gemella, per correre prima che il sole diventi troppo caldo. "Corro 3, 4 volte la settimana, tra i 10 e i 20 km a ogni uscita. La durata della corsa può variare tra un’ora e le tre ore al giorno, al massimo. D’estate, in Arizona, fa così caldo, che a volte mi capita di alzarmi alle 3 del mattino per andare a correre".

© 2019 - PETZL Distribution -  Arnaud CHILDERIC

L’attrezzatura per il running

Per una corsa ottimale, la cosa migliore è muoversi leggeri. Leann calza scarpe da corsa leggere, tiene in mano una bottiglietta d’acqua, ha un orologio sempre connesso e una lampada frontale SWIFT RL. "La lampada frontale Petzl mi è indispensabile. Mi permette di illuminare i percorsi di trail, in modo da poter anticipare la mia traiettoria ed evitare di farmi male. Lungo il tracciato, costituisce una vera sicurezza perché mi permette di essere vista dagli automobilisti. A volte, esploro nuovi percorsi e parto con una cartina, e la REACTIVE LIGHTING®, che è in grado di adattare la potenza della luce, è essenziale per non rimanere abbagliata. Non appena torno, controllo subito il suo livello di carica e, se necessario, la ricarico in modo che sia pronta per la mia prossima corsa notturna".

© 2019 - PETZL Distribution -  Arnaud CHILDERIC

La Maratona di Boston

Leann ha corso la sua prima maratona nel 2001. Poi ha fatto una pausa e quindi ha ricominciato a praticare la corsa competitiva 10 anni fa, all’età di 34 anni. In totale, ha corso 22 maratone. "Da quando ho iniziato a correre, il mio obiettivo finale è sempre stato il Graal di tutte le maratone: la Maratona di Boston! Come runner, per me è sempre stato un sogno poter partecipare a quella gara di caratura mondiale! Mi sono qualificata per 14 volte e ho avuto la possibilità di competere quattro volte di seguito. Quest’anno sono stata di nuovo selezionata e conto di battere il mio record personale!"

© 2019 - PETZL Distribution -  Arnaud CHILDERIC

Racconto di Leann
Foto: Arnaud CHILDERIC - Studio Kalice - www.kalice.fr
Redazione: Anna CHILDERIC

News associate