Avvicinamento su ghiacciaio cordata a due - Petzl Italia
Cerca

Avvicinamento su ghiacciaio cordata a due

La caduta in crepaccio è uno dei rischi maggiori nell'avvicinamento su ghiacciaio. Portare del materiale per il paranco e conoscere le tecniche di sollevamento è una precauzione indispensabile. Ma in caso di caduta in crepaccio, occorre innanzitutto arrestare la caduta del compagno, senza trascinare se stessi nel crepaccio. In due, un solo compagno dovrà fare da contrappeso. È quindi importante aver considerato ogni possibilità...

Avviso Titolo

  • Leggi attentamente la scheda tecnica prima di guardare le seguenti tecniche
  • Per capire queste informazioni supplementari, è necessario aver letto il manuale tecnico
  • Padroneggiare queste tecniche richiede una formazione specifica.
  • Prima di riprodurle in autonomia, verificate con un professionista la vostra capacità di eseguire queste tecniche in modo sicuro.

La distanza di legatura

I due compagni si legano ad ogni estremità della corda.

La distanza di legatura è quindi regolata dagli anelli intorno al busto bloccati.

In caso di caduta, l’assicuratore deve spesso avanzare per resistere al primo urto, quindi per frenare il movimento e arrestare completamente la caduta. È la lunghezza di corda tra l'assicuratore e il crepaccio che consentirà questo spostamento.

La distanza di legatura non soltanto permette di avere un unico compagno esposto sul crepaccio, ma anche di avere abbastanza spazio per la manovra di arresto della caduta.

Ogni compagno deve avere una riserva di corda sufficiente per la realizzazione di un paranco.

La distanza di legatura
La distanza di legatura

Nodi per facilitare l'azione frenante

Il taglio del bordo del crepaccio da parte della corda è importante per l'arresto della caduta.

L'arresto di una caduta su un bordo ghiacciato è molto difficile.

Su un bordo innevato, la presenza di nodi sulla corda è un prezioso aiuto per aumentare l'azione frenante.

Realizzare dei nodi ogni 2 m sulla corda (nodo a otto, nodo delle guide semplice, nodo farfalla...).

Nodi per facilitare l'azione frenante su neve molle
Nodi per facilitare l'azione frenante su neve molle
Nodi per facilitare l'azione frenante su neve molle - dettaglio

Attenzione, i nodi sulla corda complicano la realizzazione del paranco dopo una caduta in crepaccio.



Due possibilità:



• soluzione 1: realizzare un paranco su una corda con nodi (vedi soluzione Caduta in crepaccio: paranco su una corda con nodi),



• soluzione 2: disponete di una riserva di corda sufficiente per realizzare un paranco senza nodo, inviando l'estremità di corda libera all'infortunato (per esempio, è possibile ottenere questa riserva di corda avendo prima collegato due capi di corda da 50-60 m).

Disponete di una riserva di corda sufficiente per realizzare un paranco senza nodo, inviando l'estremità di corda libera all'infortunato
Disponete di una riserva di corda sufficiente per realizzare un paranco senza nodo, inviando l'estremità di corda libera all'infortunato

Tenere la corda in tensione

I compagni regolano la loro progressione per tenere la corda in tensione, senza prendere anelli in mano. Se la corda è allentata, la vittima di una caduta prenderà velocità, il compagno non potrà fermarla e rischia di essere trascinato pure lui nel crepaccio.

Progressione con la corda tesa
Progressione con la corda tesa
progressione con la corda allentata - pericolo
progressione con la corda allentata - pericolo