Soccorso crepaccio n° 1: trasferimento del peso dell'infortunato su un ancoraggio - Petzl Italia
Cerca

Soccorso crepaccio n° 1: trasferimento del peso dell'infortunato su un ancoraggio

Una volta arrestata la caduta, la persona rimasta in superficie trattiene l'infortunato facendo da contrappeso. Creare rapidamente un ancoraggio permette di liberarsi del peso dell'infortunato per organizzare la manovra di soccorso.

Avviso Titolo

  • Leggi attentamente la scheda tecnica prima di guardare le seguenti tecniche
  • Per capire queste informazioni supplementari, è necessario aver letto il manuale tecnico
  • Padroneggiare queste tecniche richiede una formazione specifica.
  • Prima di riprodurle in autonomia, verificate con un professionista la vostra capacità di eseguire queste tecniche in modo sicuro.

1. Creare un ancoraggio affidabile: piccozza o sci infilato nella neve o chiodo nel ghiaccio. Collegare un anello all'ancoraggio rispettando l'asse di trazione verso l'infortunato.

Creare un ancoraggio affidabile

2. Installare la MICRO TRAXION sulla corda, nel senso adatto al sollevamento: bloccaggio tirando verso l'ancoraggio, scorrimento verso l'infortunato.

Installare la MICRO TRAXION sulla corda, nel senso adatto al sollevamento

3. Collegare la MICRO TRAXION all'anello dell'ancoraggio con un moschettone simmetrico con ghiera di bloccaggio (ATTACHE 3D). Tendere al massimo l’anello facendo scorrere la MICRO TRAXION sulla corda verso l'infortunato.

Collegare la MICRO TRAXION all'anello dell'ancoraggio con un moschettone simmetrico con ghiera di bloccaggio

4. Allentare delicatamente la tensione della corda sull'imbracatura, per trasferire il carico sulla MICRO TRAXION. Attenzione a non dare strattoni in questo momento, l'ancoraggio verrebbe indebolito.

Verificare la buona tenuta dell'ancoraggio sotto carico. Slegare la corda dell'imbracatura e liberare gli anelli del busto, restare legati all'estremità della corda.

Allentare delicatamente la tensione della corda sull'imbracatura, per trasferire il carico sulla MICRO TRAXION

5. L'infortunato è ora trattenuto solo dall'ancoraggio, il soccorritore è libero di muoversi.