Soccorso con calata accompagnata - Petzl Italia
Cerca

Soccorso con calata accompagnata

In caso di emergenza durante il lavoro, una rapida soluzione per evacuare un infortunato è la calata accompagnata da parte del proprio compagno.

Avviso Titolo

  • Leggi attentamente la scheda tecnica prima di guardare le seguenti tecniche
  • Per capire queste informazioni supplementari, è necessario aver letto il manuale tecnico
  • Padroneggiare queste tecniche richiede una formazione specifica.
  • Prima di riprodurle in autonomia, verificate con un professionista la vostra capacità di eseguire queste tecniche in modo sicuro.

L’I’D S può essere utilizzato per frenare una calata di due persone, fino al carico massimo di 200 kg.

La velocità di calata raccomandata non deve superare 0,5 m/s.

Per migliorare il controllo, è indispensabile utilizzare una soluzione di frenaggio aggiuntivo.

L’I’D S può essere utilizzato per frenare una calata di due persone - 1/5
L’I’D S può essere utilizzato per frenare una calata di due persone - 2/5
L’I’D S può essere utilizzato per frenare una calata di due persone - 2/5
L’I’D S può essere utilizzato per frenare una calata di due persone - 3/5
L’I’D S può essere utilizzato per frenare una calata di due persone - 3/5
L’I’D S può essere utilizzato per frenare una calata di due persone - 4/5
L’I’D S può essere utilizzato per frenare una calata di due persone - 4/5
L’I’D S può essere utilizzato per frenare una calata di due persone - 5/5
L’I’D S può essere utilizzato per frenare una calata di due persone - 5/5

Oltre i 200 kg, i test hanno dimostrato che il controllo della calata diventa molto complicato e non tollera alcun errore da parte dell’operatore, né incidenti durante il percorso.

- Nell’ambito di un’esercitazione su corda asciutta e breve calata, il controllo di quest’ultima è accettabile.

- In caso di calata un po’ più lunga, su corda magari bagnata o sporca, con la tensione di un infortunato reale, il rischio di non controllare la calata è grande.

Oltre i 200 kg il controllo della calata diventa molto complicato.

Di conseguenza, se in un cantiere i lavoratori superano i 100 kg, la procedura di soccorso non dovrebbe prevedere evacuazione con calata accompagnata su I’D.



Si deve elaborare un’altra strategia di evacuazione, ad esempio installando le corde su ancoraggi sbloccabili.

Caso eccezionale:

Se dovete ancora migliorare il controllo della calata, o se, nonostante tutte le precauzioni prese, un’emergenza imprevista ed eccezionale vi costringe ad effettuare una calata accompagnata sull’I’D S con un carico da 200 a 250 kg:

- Aumentare ancora l’azione frenante con una delle soluzioni qui descritte.

- Calarsi a velocità molto bassa, anche se si pensa di controllare la calata. Attenzione all’eccesso di fiducia, qualsiasi accelerazione incontrollata supererà la capacità frenante dell’I’D e richiederà riflessi da esperto per essere controllata.

Caso eccezionale: calata accompagnata su I’D S con un carico da 200 a 250 kg.
Caso eccezionale: calata accompagnata su I’D S con un carico da 200 a 250 kg.