Tecniche corrette per assicurare un arrampicatore da primo - Petzl Other
Cerca

Tecniche corrette per assicurare un arrampicatore da primo

Un bravo assicuratore deve dedicarsi alla sicurezza dell’arrampicatore. Di seguito un ripasso delle tecniche indispensabili, valide con qualsiasi materiale.

Avviso Titolo

  • Leggi attentamente la scheda tecnica prima di guardare le seguenti tecniche
  • Per capire queste informazioni supplementari, è necessario aver letto il manuale tecnico
  • Padroneggiare queste tecniche richiede una formazione specifica.
  • Prima di riprodurle in autonomia, verificate con un professionista la vostra capacità di eseguire queste tecniche in modo sicuro.

1. Effettuare un partner check (controllo) prima di ogni salita.

Dopo aver scelto la via, l’arrampicatore verifica che la lunghezza di corda sia adatta. Verifica anche che non ci sia un’eccessiva differenza di peso con il suo assicuratore. Prima della partenza, assicuratore e arrampicatore fanno una verifica reciproca dell’attrezzatura: il partner check.

Effettuare un partner check (controllo) prima di ogni salita.

Per maggiori informazioni : consultare il consiglio tecnico Partner check.

2. Parare la caduta prima del primo punto di assicurazione

Parare consente di ridurre le conseguenze di una caduta dell’arrampicatore nei primi metri d’arrampicata, prima che abbia moschettonato il primo punto di assicurazione. Parare non serve a trattenere l’arrampicatore, ma consente di evitare le conseguenze di una brutta caduta: si tratta di guidare la caduta affinché l’arrampicatore atterri nel punto giusto e non si ribalti all’indietro.

Parare la caduta prima del primo punto di assicurazione.

Per maggiori informazioni: consultare il consiglio tecnico Parare e assicurare all’inizio della via.

3. Tecnica universale per utilizzare correttamente un dispositivo di assicurazione

Tecnica universale per utilizzare correttamente un dispositivo di assicurazione.

Per maggiori informazioni: consultare il consiglio tecnico Tecnica universale per utilizzare correttamente un dispositivo di assicurazione.

Questa posizione delle mani è valida con qualsiasi dispositivo utilizzato: tubo, GRIGRI, REVERSO...

La mano non deve mai lasciare la corda lato frenante.

4. Attenzione, anticipo e mobilità

Il ruolo dell’assicuratore non si limita a dare corda rapidamente e al momento giusto. Restando concentrato sull'arrampicatore, l’assicuratore può vedere i momenti di tensione che richiedono la massima precisione e reattività.

Attenzione, anticipo e mobilità.

Per maggiori informazioni: consultare il consiglio tecnico Assicurare un arrampicatore da primo - attenzione anticipo mobilità.

5. Arrestare una caduta

In caso di caduta, tenere saldamente la corda lato frenante tirandola verso il basso. Indipendentemente dal dispositivo utilizzato, il fatto di serrare la corda lato frenante aumenterà lo sfregamento della corda nel dispositivo, consentendo l’arresto della caduta.

Arrestare una caduta.

Per maggiori informazioni: consultare il consiglio tecnico Assicurazione in arrampicata - arrestare una caduta.

6. Comunicare dopo una caduta e prima della calata

La comunicazione deve permettere ai due compagni di non essere sorpresi dai movimenti dell’altro, per evitare qualsiasi errore. Inutile fare lunghi discorsi, è meglio aver stabilito in anticipo i termini utilizzati, per esempio "ok", "vai", "tienimi", "parto"...

Comunicare dopo una caduta e prima della calata.

Per maggiori informazioni: consultare il consiglio tecnico Assicurazione in arrampicata - comunicare.

7. Farsi calare

Quando l’arrampicatore è pronto a calarsi, dopo il segnale convenuto, si lascia portare dalla corda e non ha alcun modo di controllare la calata. Tutta la responsabilità di questa manovra è dell’assicuratore, che ha la vita dell’arrampicatore nelle sue mani.

Farsi calare

Per maggiori informazioni: consultare il consiglio tecnico Assicurazione in arrampicata - far calare.