La marcatura ATEX - Petzl Other
Cerca

La marcatura ATEX

La marcatura ATEX si trova sul prodotto e sulla nota informativa.

Avviso Titolo

  • Leggi attentamente la scheda tecnica prima di guardare le seguenti tecniche
  • Per capire queste informazioni supplementari, è necessario aver letto il manuale tecnico
  • Padroneggiare queste tecniche richiede una formazione specifica.
  • Prima di riprodurle in autonomia, verificate con un professionista la vostra capacità di eseguire queste tecniche in modo sicuro.

Significato della marcatura ATEX:

Esempio di marcatura ATEX
Esempio di marcatura ATEX
Esempio di marcatura ATEX

Questo prodotto è destinato per essere utilizzato in un ambiente tipo industrie di superficie, in zona 1 in presenza di gas del gruppo IIB (esempio etilene). La temperatura di superficie del prodotto non supererà 85° C: occorrerà quindi fare attenzione a non utilizzare questo prodotto in presenza di gas la cui temperatura d’infiammabilità è inferiore a 85° C.

Dettaglio della marcatura ATEX delle lampade PIXA 1, 2 e 3:

Queste 3 lampade hanno la stessa marcatura ATEX:

Ex II 3 GD

Ex nA ic IIB T4 Gc

Ex tc IIIC T135° C Dc

  • Marcatura generale Ex II 3 GD

    II: per industria di superficie

    3 GD: categoria di lampade 3GD che definisce la zona di utilizzo, qui zona 2/22 (gas/polveri)
  • Protezione ATEX zona 2: marcatura specifica gas: Ex nA ic IIB T4 Gc

    nA: modalità di protezione contro il rischio di scintille

    ic: modalità di protezione mediante sicurezza intrinseca

    IIB: lampada destinata a un ambiente che presenta un tipo di gas appartenente al gruppo di gas IIB

    T4: temperatura di superficie massima della lampada: 135° C

    Gc: livello di protezione normale
  • Protezione ATEX zona 22: marcatura specifica polveri: Ex tc IIIC T135° C Dc

    tc: modalità di protezione da involucro

    IIIC: lampada destinata a un ambiente che presenta un tipo di polveri appartenenti al gruppo di polveri IIIC

    T135°C: temperatura massima della lampada 135° C

    Dc: livello di protezione normale

(1) Esempi di modalità di protezione:

tD: protezione da involucro per il materiale elettrico per il rischio di polveri

mD: incapsulamento per il materiale elettrico per il rischio di poveri

iD: sicurezza intrinseca per il materiale elettrico per il rischio di polveri

n: non esplosivo per il materiale elettrico per il rischio di gas

nA: non scintillante (zona 2 o Gc)

nR: respirazione limitata (zona 2 o Gc)

nL: limitazione di energia (zona 2 o Gc)

nC: dispositivo sigillato (zona 2 o Gc)

ma/mb: incapsulamento per il materiale elettrico per il rischio di gas

c: sicurezza della costruzione per il materiale non elettrico, meccanico per esempio

ic: sicurezza intrinseca per il materiale elettrico per il rischio di gas (zona 2 o Gc)