Soccorso: controllo dello ZIGZAG dell’infortunato da parte del soccorritore - Petzl Schweiz
Cerca

Soccorso: controllo dello ZIGZAG dell’infortunato da parte del soccorritore

In caso d'incidente con conseguente perdita di coscienza, o incapacità del lavoratore, la sospensione inerte nell'imbracatura rappresenta un pericolo vitale da trattare con urgenza. Il potatore deve essere in grado di evacuare rapidamente un compagno ferito, in autonomia. Lo scopo di questo documento non è l'approfondimento delle tecniche di soccorso che devono essere praticate nel centro di formazione. Qui vengono presentate soltanto alcune precauzioni specifiche dello ZIGZAG.

Avviso Titolo

  • Leggi attentamente la scheda tecnica prima di guardare le seguenti tecniche
  • Per capire queste informazioni supplementari, è necessario aver letto il manuale tecnico
  • Padroneggiare queste tecniche richiede una formazione specifica.
  • Prima di riprodurle in autonomia, verificate con un professionista la vostra capacità di eseguire queste tecniche in modo sicuro.



Nota: in questo documento il nome ZIGZAG indica indifferentemente i modelli ZIGZAG o ZIGZAG PLUS.

Varie tecniche di evacuazione comportano il controllo a distanza del dispositivo dell'infortunato, per calarlo sulla corda di lavoro.

Se l'infortunato è sospeso su un nodo autobloccante, è normale controllare questo nodo mediante una carrucola.

Attenzione, l’utilizzo di una carrucola è pericoloso con lo ZIGZAG: rischio d'incastro della leva di sbloccaggio e conseguente caduta dell'infortunato. Si raccomanda il controllo con un nodo semplice su una corda.

ZIGZAG, esempio di calata accompagnata, 1/2
ZIGZAG, esempio di calata accompagnata, 2/2

Esempio di calata accompagnata

Il soccorritore è collegato vicino all'infortunato. L'infortunato è tenuto in posizione verticale mediante un cordino. Il soccorritore controlla il proprio ZIGZAG, su una corda diversa e in buone condizioni. Lo ZIGZAG dell'infortunato è controllato con un nodo semplice effettuato sul cordino del soccorritore. Attenzione, questa tecnica richiede di aver verificato lo stato della corda di lavoro dell'infortunato e che la sua lunghezza sia sufficiente per la discesa.