News - Petzl Cos'è che rende diverse le lampade frontali Petzl ? - Petzl Italia
Cerca
Community News Cos'è che rende diverse le lampade frontali Petzl ?

Cos'è che rende diverse le lampade frontali Petzl ?

La modalità Petzl. DUO. PIXA. TACTIKKA. La linea di attrezzature professionali di Petzl è tenuta in alta considerazione in tutto il mondo da coloro che si avventurano nei luoghi più inaccessibili e s'infilano in situazioni estreme. In cosa consiste la modalità con cui Petzl progetta e produce le lampade frontali che rendono questo marchio così affidabile per la durata e l'affidabilità dei suoi prodotti? Deriva da ciò che è davvero la Petzl.

19 Dicembre 2018

Accesso su fune e spazi confinati

© Vuedici.org/Line Ryder/Leisure Technical Consultants/London Eye 2017/Marks Barfields Architects

In tutto il mondo le lampade frontali Petzl ispirano fiducia

Un cliente ha scritto alla Petzl, a proposito della serie delle frontali TACTIKKA. Fa parte di un gruppo che lavorava al teatro di Broadway, a New York City, e voleva ringraziare l'azienda per la qualità delle sue lampade frontali. Il compito del team consisteva nel posizionarsi appena oltre il sipario e ritoccare il trucco agli attori, prima che questi ultimi salissero sul palco. La luce rossa forniva loro l'illuminazione di cui avevano bisogno e impediva che essi venissero visti dal pubblico.

Uno dei volontari nell'Africa rurale, che fa parte della degli atleti di Petzl, aiuta i chirurghi nelle operazioni di cataratta con la lampada frontale. Un altro utente della frontale Petzl ha ritrovato la propria lampada dopo che questa era rimasta immersa per anni e si era congelata nelle pianure alluvionali; ha pulito la lampada frontale e ha continuato a usarla.

Il distributore di Petzl negli Stati Uniti ha ricevuto una lettera dalla NASA. Un astronauta destinato alla Stazione Spaziale Internazionale intendeva portare con sé una lampada frontale Petzl, e la NASA chiedeva la garanzia che il processo di produzione del prodotto escludesse contaminanti biologici.

© Vuedici.org- Samin

Le lampade frontali Petzl sono ritenute affidabili in tutto il mondo, in ogni situazione immaginabile. Vengono impiegate nei lavori per cui sono state progettate, ma anche per molti altri compiti che i progettisti non hanno certamente immaginato.

In cosa consiste dunque l'approccio di Petzl che rende queste lampade frontali così rispettate per la loro costruzione e per la loro durata? La particolare modalità in cui Petzl si rivolge ai propri prodotti.

Le attrezzature Petzl devono funzionare in ogni situazione

©Petzl

Nel corso degli anni, Petzl ha evoluto il proprio modo di verificare la durabilità del proprio prodotto, ed è passata dalla prova con una betoniera presente nel parcheggio (si tratta di una storia vera!) alla presenza di un intero laboratorio progettato per riprodurre il maggior numero possibile di stress sull'attrezzatura. Petzl immerge nell'acqua, testa i propri prodotti in condizioni di gelo estremo, li fa cadere dall'alto e tenta di riprodurre tutto ciò che potrebbe capitare alle proprie lampade frontali. Utilizza persino una macchina che utilizza uno scarpone in grado di simulare la camminata di una persona adulta su una frontale. Ogni singola manopola e pulsante vengono girati e premuti migliaia di volte durante la fase della progettazione.

E Petzl fa tutto ciò perché questa modalità sta nel suo Dna. Petzl ha compreso che i pro propri prodotti devono funzionare alla perfezione e che gli utenti li porteranno in luoghi che i progettisti non potrebbero assolutamente prevedere. La promessa della famiglia Petzl è quella di produrre attrezzature di altissima qualità, sia che si tratti del casco di un alpinista, dell'imbracatura di sicurezza di un arboricoltore o della frontale di un lavoratore che opera in un ambiente a pericolo di esplosione.

©Petzl- Vuedici.org - L. Moretton- RDE

Tecnologie sempre all'avanguardia nelle lampade frontali Petzl

L'altro lato del Dna di Petzl è costituito la necessità di migliorare. Petzl non si è mai ritenuto soddisfatto dalle cose che funzionano più o meno discretamente, ma solo da quelle che costituiscono il meglio. Una motivazione di questo tipo ha portato Petzl a creare tecnologie senza precedenti nelle sue lampade frontali. La REACTIVE LIGHTING di Petzl è nata dalla necessità di utilizzare in maniera più efficace l'energia immagazzinata nelle pile delle frontali. La tecnologia FACETOFACE è stata sviluppata partendo da un problema annoso: quello di riuscire a lavorare con la frontale, senza dover necessariamente abbagliare i compagni del proprio team. Mentre molti si sono semplicemente accontentati di ignorare la sfida, o di cambiare in modo manuale l'intensità della luce durante nel momento in cui si comunica e ci si guarda tra operatori dello stesso team, la tecnologia di Petzl consente alle proprie frontali di reagire automaticamente in presenza di altre lampade, consentendo alle squadre e agli operai di conversare e lavorare come farebbero normalmente senza abbagliarsi gli uni con gli altri.

 

©Robbie Shole

Questa attenzione al dettaglio, alla costruzione e al comfort è ciò che rende Petzl, Petzl.


Per ulteriori informazioni sulle particolari tecnologie o sulla qualità di Petzl, guardate i link sottostanti.

©Jean- François Fabriol

News associate