USA

Dave Graham

Dave Graham - photo © Sam Bié
  • 10 Novembre 1981
  • Boulder (Colorado, Stati Uniti)
  • Climber professionista
  • 2008

Una realizzazione
«A 15 anni, ho iniziato ad arrampicare in una palestra, poi ho fatto boulder e vie di arrampicata sportiva. Un giorno mi sono reso conto di quanta roccia ci fosse nel mondo. Ho subito pensato che era lo strumento più efficace per essere felice. Stranamente, prima di iniziare non sapevo che l'arrampicata avrebbe riempito la mia vita. Volevo andare all'università, diventare giocatore di hockey e creare un gruppo punk. L’arrampicata è diventata un'estensione di me stesso. L’arrampicata arricchisce la mia vita offrendomi un collegamento con una parte di me stesso, piena di passioni e un collegamento con migliaia di persone che hanno lo stesso stato d'animo.»

Undici anni di viaggio ininterrotto in Europa
«Nel corso di questi anni, sono stato attratto dall'apprendimento delle lingue straniere. È stato un modo per ampliare il mio orizzonte e senso della realtà. Il mio obiettivo era di andare sempre avanti. La mia motivazione di climber professionista è stata di rifare le vie ispiratemi da articoli e foto di stampa, quindi continuare a sviluppare questi settori. Mi piace l'interpretazione e l'apertura di vie, la pulizia dei boulder. I miei posti preferiti nel mondo sono le Alpi e la regione di Montpellier in Francia, il Vallese e il Ticino in Svizzera, la Catalogna in Spagna. Aggiungo la Costa Est degli Stati Uniti, dove sono cresciuto e il Colorado dove attualmente vivo.

Tutti questi luoghi mi hanno influenzato. Le persone, che vivono in queste regioni hanno forgiato il mio carattere e mi hanno insegnato molte cose su di me. Giovane americano, ero molto legato al mare e alle regioni di pesca della mia zona. Crescendo, ho capito chiaramente dove voleva portarmi il cuore. Le mie intuizioni mi hanno portato sulle Alpi, dove i paesaggi mi hanno offerto un'incredibile ispirazione dal punto di vista energetico e artistico. Tornando negli Stati Uniti, cerco di utilizzare tutto quello che ho imparato all'estero per apprezzare ancora di più le mie origini. Mi sento di nuovo ispirato. Stabilisco nuove connessioni. Funziona così. È un cantiere perpetuo, in costante evoluzione.»
 
 
 
Giornate intere dedicate alla ricerca sul movimento dell'arrampicata
«Dedico molta energia alla scoperta di nuovi posti, che mi costringeranno a ricercare nuovi movimenti. È straordinario osservare queste nuove vie, dove posso sperimentare idee che non corrispondono ancora alla realtà. Appassionato da sempre, l’arrampicata mi sembra l'attività sportiva più creativa.
La mia ispirazione arriva in maniera continua e un po' caotica. Questo mi diverte e mi dà l'energia per iniziare il processo di realizzazione dei miei sogni. Se voglio avere successo, devo essere aperto, determinato. Quasi rasento l'ossessione. Mi piace porre tante domande e scoprirne le risposte. Mi riservo intere giornate, dedicate alla decifrazione dei movimenti.»
 
 
 
La creazione della mia società «The Island», rappresenta una svolta nella mia vita
«Gli obiettivi di questa società sono:

  • creare un appuntamento dell'informazione per comunicare le esperienze dei climber,
  • creare una piattaforma di confronto per una crescente comunità internazionale,
  • continuare la formazione dei climber,
  • spiegare lo stile di vita dei climber alle persone che non arrampicano,
  • sviluppare nuovi settori di arrampicata, con un livello di vie da 9b+ e 9a su boulder,
  • rappresentare la mia dimensione artistica dell'arrampicata ,
  • esplorare le opportunità dei climber professionisti in generale,
  • produrre film, esplorare l'espressione della fotografia e il potere delle parole,
  • utilizzare al massimo gli strumenti offerti dal Web, le risorse della rete Internet,
  • lavorare in tutto il mondo con una squadra di alto livello: Jon Cardwell, Cooper Roberts, Daniel Andrada, Chris Sharma, Chad Greedy, Joe Kinder, Luke Parady, Jamie Emerson e Daniel Woods...

 

picto plus Risultati importanti

Boulder
- Cresciano (Ticino, Svizzera) «The Story of Two Worlds» (8c+) 2005.
 
 
Falesia
- Frankenjura (Germania) «Action Direct» (9a) prima salita americana, 2001.
- Ticino (Svizzera) «Coup de grâce» (9a+) 2005.

picto rss Altre informazioni

Film, video
- A Kalymnian Experience (estratti del festival internazionale di Kalymnos) 2004.
- The best of Laurent Triay (prima salita in Francia e Svizzera) 2004, 2006.
- King lines (visibile sul sito Web d’Apple per i film in HD)
- The Island Volume 0, Production Island, 2010
- The Island Season 1, Production Island, 2011
 

picto photo Photos

picto video Videos

Dave Graham sends "Les Arts du vide" in Kalymnos

 

 
Dave Graham sends "Baston à la maison" in St-Géry

 
 
The video playlist featuring Dave Graham