Risposta alla pubblicazione web della SNS CAI pubblicata il 20 aprile 2013 sul tema del nuovo CROLL Petzl.

 

I fatti

  • Il Gruppo di Lavoro SNS CAI si è interrogato sulla sicurezza del nuovo CROLL Petzl. La questione indirettamente sollevata dai loro lavori è la seguente: l'eliminazione del fermacorda e la riduzione dello spessore del lamierino hanno contribuito ad un risparmio di peso e ad una maggiore compattezza del nuovo CROLL, ma il tutto a scapito della sicurezza degli utilizzatori?
  • Per chiarire questi dubbi, il 20 aprile 2013 una relazione di 3 pagine dedicata esclusivamente al bloccante ventrale Petzl CROLL è stata pubblicata sul web dalla SNS CAI. In questa relazione, il Gruppo di lavoro SNS CAI ha concluso: «il CROLL Petzl 2013 è un bloccante che deve essere usato con estrema attenzione, con frequenti osservazioni del suo stato e da sostituire nel caso che subisca una sollecitazione superiore a 4 kN (400 kgp)".

CROLL ®

 
  • Il risultato di questo lavoro e le relative conclusioni sono quindi state pubblicate sul web, senza che la SNS CAI abbia cercato di presentarle prima alla Società Petzl. Non possiamo che deplorare questo modo di procedere, poiché diffondere queste informazioni senza discernimento e mettendo chiaramente in discussione la sicurezza del prodotto non è solo nocivo per l'azienda, ma anche per la fiducia che gli utilizzatori ripongono nel nostro materiale. In seguito a una conversazione telefonica con il coordinatore SNS CAI, Francesco SALVATORI, comprendiamo che le domande indirettamente poste sono le seguenti:
    - Perché la Società Petzl ha fatto queste scelte tecniche?
    - Perché è stato rimosso il fermacorda?
    - Perché la Società Petzl avrebbe messo sul mercato un DPI (Dispositivo di Protezione Individuale) giudicato a posteriori dalla SNS CAI come "bloccante che deve essere usato con
    estrema attenzione"?
    - Perché il laboratorio indipendente dell'APAVE sotto tutela del ministero dell'Industria avrebbe accettato di mettere sul mercato questo prodotto apparentemente rischioso?

 

Per chiarire questo dibattito, Petzl fornisce i seguenti elementi: risultati dei test sulla nuovo CROLL.
Scarica i risultati (pdf) >>

 

Risultati video

 

 

Conclusioni

  • L'insieme dei test effettuati nel corso dello sviluppo e della certificazione, hanno convalidato le scelte tecniche del nuovo CROLL. L'assenza del sistema antiribaltamento del fermacorda e la riduzione dello spessore del lamierino non alterano in niente la sicurezza del nuovo CROLL. Questo alleggerimento e la sua compattezza non sono stati realizzati a scapito della sicurezza dell'utilizzatore! Inoltre, il risparmio di peso è un progresso, fattore di rapidità e quindi di sicurezza in attività impegnative come la speleologia.
  • Il nuovo CROLL può essere utilizzato in totale sicurezza, nel rispetto della sua nota informativa.

 

Meritare la fiducia dei propri clienti è un impegno di tutti i giorni, che comporta un livello di requisiti molto elevato. Facciamo del nostro meglio, e siamo pienamente consapevoli che dobbiamo restare sempre all'ascolto dei nostri clienti per continuare costantemente a far progredire i nostri prodotti e per aiutarvi a realizzare meglio i vostri sogni e la vostra passione!

Grazie per la vostra fiducia.

 

 

 

commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Allowed HTML tags: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <hr> <br> <img> <object> <embed> <h1> <h2> <h3> <h4> <h5> <h6> <p> <span> <b> <i> <u>

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.