Le origini del marchio

[L'essenziale su Petzl]

 

PictoFernand Petzl, storia di un pioniere

Fernand PetzlAll'età di diciassette anni, all'inizio degli anni 1930, Fernand Petzl scopre la speleologia. Modellatore meccanico di formazione, progetta presto nuove tecniche per questa attività ancora rudimentale, la speleologia. Nel laboratorio, dopo il lavoro, comincia a fabbricare dei pezzi con le proprie mani, sistemi di assicurazione per lui ed i suoi amici speleologi. Il suo obiettivo: poter superare, la domenica successiva, ostacoli sotterranei in gallerie fino ad allora inaccessibili.

Con il suo amico Pierre Chevalier, inventa e mette a punto, negli anni 1940, nuovi strumenti di progressione. Il loro incontro è decisivo. Con lui, esplora i primi diciassette chilometri di gallerie sotterranee del Dent de Crolles e stabilisce un primo record mondiale di profondità di 600 m. In particolare, insieme mettono a punto le nuove tecniche di progressione, utilizzando le prime corde di nylon, al posto delle tradizionali scale fisse. Una rivoluzione basata sulle invenzioni di Fernand Petzl: il materiale d'arrampicata e soprattutto il bloccante, alcuni anni più tardi.

Negli anni 1950, Fernand Petzl è a capo di una spedizione internazionale al gouffre Berger (Vercors). Dopo tre anni, viene raggiunto un nuovo recordo di profondità di 1.122 m. Fernand Petzl entra quindi nella storia e nella leggenda della speleologia. Cosa che non gli impedirà, negli anni 70, di continuare a migliorare il bloccante e poi il discensore, che alla fine permetterà di sostituire completamente le scale con la corda. Innovazioni che trovarono la loro applicazione nell'ambito sportivo, nel socccorso e più tardi nell'industria e nell'edilizia.

Nel 1968, Fernand Petzl inizia la produzione in serie del bloccante nel suo laboratorio. Quindi nel 1970, con i figli Pierre e Paul, estende l'attività al materiale d’alpinismo. Dopo aver inventato un sistema d'illuminazione per la speleologia, creano la prima lampada frontale destinata agli alpinisti. È l'esordio dell'avventura del marchio Petzl.

 

 
 

Picto L’innovazione è al centro dell'azienda
 
Paul Petzl, Presidente"Mio padre era un artigiano ed un esploratore. Fin dalla mia infanzia sono stato immerso in questo entusiasmo della scoperta. Il piacere di progettare e poi migliorare gli oggetti animava mio padre, Fernand Petzl. Era un maniaco del lavoro, un esploratore appassionato che metteva le sue idee al servizio dei compagni, fabbricando gli attrezzi di cui avevano bisogno per esplorare le grotte speleologiche della regione.
 
Quindi, siamo sempre partiti da questa idea: progettare attrezzi per l'utilizzatore. Attrezzi innovativi, utili e sicuri. Spesso più di quanto fosse permesso o esistesse prima.
 
Petzl ha introdotto rotture nella tradizione, consentendo di rivoluzionare le attività legate all'illuminazione e al mondo verticale, i due settori dell'azienda. La lampada frontale in montagna, il GRIGRI in arrampicata… Da quarant'anni l’innovazione è al centro dell'azienda, sempre."
Paul Petzl, Presidente