Caratteristiche d'illuminazione

Per valutare le caratteristiche d'illuminazione delle lampade frontali con la massima precisione, Petzl ha elaborato un protocollo di misurazione specifico particolarmente rigoroso. I risultati così ottenuti permettono di comparare direttamente le caratteristiche d’illuminazione di più lampade frontali. Questi dati facilitano la scelta dell'utilizzatore in funzione delle sue esigenze o dei criteri che vuole privilegiare.

 
Protocollo di misurazione Petzl

I test definiti dal protocollo di misurazione Petzl sono eseguiti in laboratorio su cinque lampade frontali rigorosamente identiche, prelevate in modo casuale direttamente dalla catena di produzione. Le lampade sono testate, singolarmente, con due serie di pile o batterie di accumulatori nuovi ed identici a quelli forniti di serie. Le lampade fornite senza pile sono testate con pile alcaline nuove. Per garantire condizioni regolari e risultati significativi, in particolare per quanto riguarda le pile e le batterie di accumulatori, tutte le misurazioni sono effettuate ad una tempertura di 20 °C.
I dati definitivi raccolti, per ogni parametro di valutazione, corrispondono alla media di dieci misurazioni realizzate (cinque lampade e due fonti di alimentazione).

 
 Misurazione della luce in laboratorio - Foto T. Marchand
Misurazione della luce in laboratorio - Foto T. Marchand

 
 
- Illuminazione minima
Prima di procedere alle misurazioni della distanza d’illuminazione e dell’autonomia, è preferibile definire la quantità di luce minima al di sotto della quale la lampada frontale perde la sua efficacia. Ovvero, quando il livello d’illuminazione non consente più una visione soddisfacente. Petzl calcola che questo livello d'illuminazione equivale al chiarore di una notte di luna piena, cioè 0,25 lux. Questo valore d'illuminazione minima è il riferimento utilizzato per le misurazioni della distanza e dell’autonomia.
 

 
 Lune

 
 

-Il flusso luminoso
Il flusso luminoso, o potenza luminosa, indica la quantità totale di luce emessa da una lampada in ogni direzione. Il flusso luminoso è espresso in lumen (lm) ed è misurato in laboratorio con una sfera integratrice. Questa misura è complementare alla distanza d’illuminazione. Due fonti luminose possono, effettivamente, illuminare, alla stessa distanza, con un’intensità più o meno forte. Come per la distanza d’illuminazione, il flusso luminoso iniziale diminuisce progressivamente alla scarica della fonte di energia. Petzl indica il flusso luminoso al livello massimo, che permette di conoscere la capacità massima d’illuminazione di ogni lampada.

 

-Autonomia
L’autonomia corrisponde al tempo durante il quale una lampada frontale produce un’illuminazione superiore o uguale a 0,25 lux ad una distanza di due metri (nell'asse luminoso). Quando l’illuminazione fornita dalla lampada frontale è inferiore a questo livello, la quantità della luce non è più considerata sufficiente, sia che serva per spostarsi, per leggere o per qualsiasi altra attività.
 
 
-Distanza d’illuminazione
La distanza d’illuminazione misurata secondo il protocollo Petzl, corrisponde alla distanza su cui la lampada frontale produce un’illuminazione superiore o uguale a 0,25 lux.

 
 
 
Lampade frontali CONSTANT

Le lampade frontali CONSTANT sono dotate di un dispositivo elettronico di regolazione che permette di mantenere la distanza d’illuminazione stabile per un dato periodo di tempo. Questa combinazione distanza/tempo è quella indicata nelle performance della lampada. Quando l’energia elettrica disponibile non è più sufficiente, la regolazione termina automaticamente. La potenza d'illuminazione della lampada diminuisce ad un livello d'illuminazione di sopravvivenza che lascia il tempo all’utilizzatore di cambiare le pile.
 

 
 
 
Lampade frontali STANDARD

Per le lampade frontali STANDARD, la distanza d’illuminazione iniziale diminuisce progressivamente alla scarica della fonte d’energia.
Le misurazioni della distanza d'illuminazione sono effettuate:

- dopo 30 minuti d’utilizzo (uso isolato),

- dopo 10 ore d’utilizzo (uso continuo),
- dopo 30 ore d'utilizzo.

 

 
 
 
 
Caso particolare dell'illuminazione di segnalazione

Petzl considera che l'illuminazione di segnalazione è efficace quando è visibile ad una distanza superiore o uguale a 100 m. Se la distanza è inferiore, l'illuminazione non è più sufficiente per essere visti e garantire una valida sicurezza.
L’autonomia indicata corrisponde al tempo durante il quale l'illuminazione di segnalazione produce un'illuminazione superiore o uguale a 0,00001 lux ad una distanza di 100 m (nell'asse luminoso).